Editions Programme - Edizioni Il Comunista - Ediciones Programa - Program Editions


 

 

La questione agraria

( Elementi marxisti del problema )

( Opuscolo A5, 80 pagine, Gennaio 2023, Prezzo: 6,5 €, 9 FS ) - pdf

 


Home - Ritorno al catalogo delle pubblicazioni - Ritorno biblioteca - Ritorno ai testi e tesi - Ritorno ai temi

 

 

INDICE DEI MATERIALI

 

 Premessa

 La questione agraria (Elementi marxisti del problema)

 Appendice:

    Sul filo del tempo:Le lotte di classe nella campagna italiana («battaglia comunista» n. 32/1949)

    ○ Il preteso feudalesimo nell’Italia meridionale («Prometeo», I serie, n. 12/1949)

    ○ Il miraggio della riforme agraria in Italia («Prometeo», I serie, n. 13/1949)

    ○ Il rancido problema del Sud italiano («Prometeo», II serie, n. 1/1950)

    ○ Citazione da «Comunismo è antimercantilismo» («il programma comunista», n. 12/1954)

 


 

Premessa

 

In questo opuscolo pubblichiamo un testo di Amadeo Bordiga, come strumenti di propaganda, che affronta un tema di importanza vitale per i marxisti: la questione agraria.

Il testo, certamente di carattere “economico”, per i marxisti non è mai separato dal carattere politico della sua trattazione, proprio perché per i marxisti tutti gli aspetti della vita sociale - economici, politici, sociali, culturali, religiosi - fanno parte di  un’unica grande questione che è la questione della produzione e riproduzione della vita.

Son in ogni caso aspetti che, per la loro comprensione, hanno bisogno di essere trattati con un focus specifico, mai avulso, d’altra parte, dall’impianto teorico generale del marxismo e dal suo materialismo storico e dialettico.

Insieme al testo sulla Questione agraria - che Amadeo Bordiga scrisse nel 1921 e che fu pubblicato nel quotidiano del Partito Comunista d’Italia, “Il Comunista”, nei mesi di giugno e luglio del 1921 (nn. 35 e 44) - pubblichiamo alcuni scritti del secondo dopoguerra, utili come contributi per approfondire meglio alcuni aspetti della questione e, soprattutto, indirizzati polemicamente contro le tesi gramsciane che vedevano il Sud dell’Italia ancora preda di residui feudali per battere i quali si giustificava la collaborazione con la borghesia industriale e democratica del Nord; tesi che facevano il paio con  un fascismo considerato un “passo indietro nella storia” contro il quale si giustificava la lotta, anche armata, per il ripristino della democrazia a fianco non solo della borghesia nazionale, ma a fianco degli imperialismi che si allearono a livello internazionale nella seconda guerra imperialista mondiale contro gli imperialismi dell’Asse. Questi testi sono stati inseriti nella  Appendice, subito dopo lo scritto sulla “Questione agraria”.

Va ricordato che alla questione agraria il partito ha dedicato molto lavoro; in particolare segnaliamo i 15 “fili del tempo” scritti da Amadeo Bordiga, pubblicati tra il 1953 e il 1954 nel giornale di partito “il programma comunista”, ripresi poi in volume dalle edizioni Iskra, Milano 1979, con il titolo “Mai la merce sfamerà l’uomo”, che è il titolo dell’undicesimo “filo del tempo”.

Naturalmente la questione agraria è stata trattata a fondo anche nel lungo lavoro dedicato dal partito al bilancio della rivoluzione e della controrivoluzione in Russia, in particolare in Russia e rivoluzione nella teoria marxista (“il programma comunista” nn. 21-23 del 1954 e nn. 1-8 del 1955).

 

Gennaio 2023

 

Top

 


 

Partito comunista internazionale

www.pcint.org

 

Home

Ritorno al catalogo delle pubblicazioni

Ritorno biblioteca

Ritorno ai testi e tesi

Ritorno ai temi

 

Top